935 views

Festa del libro a Castronovo. Tre le opere in programma

16 ottobre 2013


CASTRONOVO – Appuntamento il 16 ottobre 2013, a Palazzo Giandalia, con la Festa del libro.
Nella Sala Antonio Pizzuto, a partire dalle 17:00, interverranno Peppino Benincasa, Calogero Conigliaro, Santo Lombino, Nicola Grato, Salvo Butera e Franco Ciminato.
Subito dopo i saluti del sindaco Francesco Onorato e dell’assessore alla Cultura Giorgio Piazza, saranno presentati: Memorie di Cefalonia, diario di un sopravvissuto della divisione Acqui, di Giuseppe Benincasa; La spartenza di Tommaso Bordonaro; Comunicare Pizzuto di Salvo Butera.
Nel corso dell’evento si terrà pure la vendita per beneficenza dei quaderni editi dalla Fondazione Antonio Pizzuto, Roma, tra cui Pizzuto a Castronovo a cura di Antonio Pane.

GIUSEPPE BENINCASA – Giuseppe Benincasa è nato a Castronovo di Sicilia nel 1922. Ha svolto il servizio militare nella divisione Acqui a Cefalonia. Memorie di Cefalonia, diario di un sopravvissuto della divisione Acqui (GIPE, Palermo, 2013 a cura di Franco Ciminato), è una testimonianza dei fatti che successero a Cefalonia, specie dopo l’8 settembre 1943. Ha inaugurato la nuova collana del GIPE “I quaderni dell’ANPI Sicilia”, associazione in prima linea nella custodia e nell’attuazione dei valori della Costituzione, quindi della democrazia, e nella promozione della memoria di quella grande stagione di conquista della libertà che fu la Resistenza. L’opera ha vinto il Premio Acqui Soria, edizione 2012. Sito web http://www.gipesrl.net.

TOMMASO BORDONARO – Tommaso Bordonaro, contadino palermitano semi-analfabeta emigrato negli Stati Uniti, racconta la sua vita, dall’adolescenza, negli anni Venti, fino all’età matura, con al centro l’esperienza dell’emigrazione, la “spartenza” dall’Italia. La spartenza (Navarra Editore, 2013 a cura di Santo Lombino), edito per la prima volta da Einaudi nel 1991 a seguito della vittoria del Premio Pieve Santo Stefano, ormai fuori catalogo da molti anni, è stato pubblicato all’interno della nuova collana di Navarra Editore “Memorie dal sottosuolo”, nata con lo scopo di ridare nuova vita a libri che, pur essendo stati pubblicati in tempi e contesti dissimili dagli odierni, presentano contenuti, storie e temi tali da renderli adatti ad aprire un dialogo con la contemporaneità. Al libro è ispirata anche l’opera lirica “Ellis Island” di Giovanni Sollima, su testi di Roberto Alajmo, prodotta dal Teatro Massimo di Palermo nel 2002. Sito web http://www.navarraeditore.it.

SALVO BUTERA – Salvo Butera in Comunicare Pizzuto (libro on-line, Amazon.it) prova ad analizzare il “sistema comunicazione” di uno degli scrittori più originali del Novecento italiano, sperimentatore apprezzato da Gianfranco Contini in Italia e all’estero da intellettuali e scrittori come Michel Butor. Butera evidenzia come egli abbia operato una rivoluzione nei vari aspetti della forma particolare di comunicazione che è il testo letterario. Una scrittura, quella pizzutiana, fortemente multimediale e in certi casi (sebbene lo scrittore sia scomparso nel 1976) sembra presagire l’avvento del web e dei social network. Sito web http://www.amazon.it.

Fonte MAGAZE.IT

 

Articoli Correlati

Comments are closed.