1.663 views

“Giovanni Buttacavoli – Cittadini, amici della libertà e del popolo”

23 ottobre 2012

Un po’ biografia, un po’ diario, un po’ uno Zimbaldone dei fatti castronovesi a cavallo tra le due guerre mondiali e nel periodo successivo. Individuare il genere del libro “Giovanni Buttacavoli – Cittadini, amici della libertà e del popolo” non ha importanza: di sicuro è un documento storico di grande rilievo per Castronovo e per tutta la Sicilia, perché descrive, anche con una prosa e uno stile accattivante e allo stesso tempo elegante,  uno spaccato di vita sociale e politica che sebbene riguardi questo piccolo paesino è una sorta di modello di quanto accadeva nel resto della Sicilia.

Il libro è il frutto dell’amorevole ammirazione che Floriana Buttacavoli ha nei confronti di suo padre. Così ne ha raccolto i manoscritti (di non facile interpretazione calligrafica), li ha messi in ordine e ha realizzato questo prezioso libro, pubblicato con il patrocinio del Comune di Castronovo di Sicilia.

Giovanni Buttacavoli nacque nel 1905 a Castronovo. A soli 16 anni, l’episodio che gli cambierà la vita: studente ginnasiale a Termini Imerese, fu accusato di aver rapinato e ucciso un compagno di scuola che, in realtà, ha derubato il padre ed è scappato per darsi alla bella vita. Subisce torture e carcerazione fino al ritorno del compagno. Da studente di Giurisprudenza aderisce al socialismo e diventa un fiero antifascista. Diventato avvocato dall’agosto del 1944 all’ottobre del 1946 fu sindaco di Castronovo e durante il comizio di commiato dalla popolazione per la scadenza del mandato subì un attentato nel quale morì una persona. La sua vita e il suo intrecciarsi, nel piccolo, di eventi storici che riguardano la Sicilia e l’Italia vengono ripercorsi in questo libro che «è al tempo stesso una storia privata e una memoria collettiva – scrivono il sindaco Vitale Gattuso e il vicesindaco, Francesco Onorato, nella presentazione al libro – A noi dell’Amministrazione comunale e a tutti o cittadini non può che suscitare orgoglio, fierezza e onore la testimonianza di un concittadino illustre che ha saputo vivere con profonda convinzione  e rigore personale i valori in cui credeva». Mentre nella prefazione l’avvocato Salvatore Giovanni Loforte sottolinea l’eccezionalità della vita di Buttacavoli e con questa pubblicazione diventa forse il primo memorialista  storico del suo paese» che «non ha avuto timore di esprimere in libertà il suo pensiero».

Il libro è stato presentato nei giorni scorsi alla presenza del sindaco, Vitale Gattuso, del vicesindaco, Francesco Onorato, dell’avvocato Salvatore Giovanni Loforte s, del dirigente scolastico Vito Lo Scrudato, con gli interventi di Antonino Conti, Francesco Licata, Vitale Pellitteri, e la conclusione della curatrice e figlia dell’avvocato Buttacavoli, Floriana Buttacavoli.

 

Articoli Correlati

  • Incontri d’autore Sabato 15 maggio alle 18 al centro sociale "Totò Tirrito" per Incontri d'autore è in programma il convegno Vitale Pellitteri: i personaggi dei suoi racconti. La manifeststazione vedrà fra l'altro la partecipazione di Giuseppe Caruso che reciterà un proprio monologo ispirato ai personaggi […]
  • “Alle soglie dell’Anima”, presentato il nuovo libro di Giusi Alessi     Giusi Alessi pubblica il suo quarto libro e approda, per la prima volta, alla prosa. Dopo le prime tre raccolte di poesie «Na ‘nticchia di curaggiu», «Ombre sulla luna» e «Solo il silenzio vive», è stato presentato, infatti, «Alle soglie dell’anima» che mette […]

Comments are closed.