1.598 views

Mappato il primo tratto della Via Francigena Castronovese

2 novembre 2013

Quello che ha avuto luogo a Castronovo di Sicilia nel fine settimana del 26 e 27 di Ottobre è stata un’occasione per accendere i riflettori sulla grande storia di Castronovo. Tra tutte le vie francigene pochissime prendevano il nome del paese che prestava loro i percorsi e le proprie strade. Quella castronovese prendeva addirittura l’appellativo di “Magna via fracigena Castrinovi”. Il convegono tenutosi il pomeriggio del 26 ottobre ha dato l’opportunità ai numerosi e qualitativamente eccellenti relatori di illuminare, grazie allo spessore culturale dei relatori, Castronovo e la sua storia. Abbiamo ospitato quindi il Prof. Davide comunale nonchè presidente dell’associazione amici delle via francigene di sicilia, il Prof. Aurelio Burgio professeore di topografia antica dell’Università di palermo, l’Arch. Antonella Italia, presidente dell’associazione culturale itinerari del mediterraneo e il prof. Antonino Margagliotta presidente di Sicilia Antica sezione di Cammarata-San Giovanni e Castronovo. L’indomani mattina la passeggiata che va dal centro urbano al casale di san pietro è stata occsasione per mappare il primo tratto e segnalarlo con le famose frecce gialle, sulla scia dei più famosi cammini spirituali come quello di Santiago. Tutto ciò serve a rientrare in un circuito turistico religioso di un certo spessore. Questo tipo di turismo, molto in voga di questi tempi, può avere grossissime ricadute anche economiche sul territorio e l’assessorato che presiedo è sempre attento a centellinare le spese per le attività che possano avere un futuro ritorno a favore della comunità castronovese. Questo è il primo appuntamento che parlerà di Via francigena. Mi corre l’obbligo ringraziare i componenti della consulta della cultura Agostino Militello, Filippo La Barbera, Nino Di Chiara ma soprattutto colui che si è speso più di tutti per l’organizzazione di questa due giorni vale a dire l’amico Giuseppe Benincasa che con la sua meticolosità (rara di questi tempi in cui invece regna sempre l’approssimazione) ha fatto si che tutto riuscisse nel migliore dei modi.  In programma abbiamo un progetto insieme alle scuole per lo studio e la tutela di questi percorsi che si perdono nei secoli della nostra storia. Ma tanto altro bolle comunque in pentola.

1 001 (1) 1375028_10202028897991664_2111483877_n 1385773_10202028954193069_1711057143_n Conferenza 1393761_10202029750572978_1216081585_n 1391615_10202029754453075_1082395400_n 1385803_10202028900991739_980150534_n

Articoli Correlati

  • Strepitoso successo per la “Fiera di San Pietro 2015” Domenica 28 giugno si sono conclusi tutti gli eventi correlati alla Fiera di San Pietro dell'edizione 2015, la quale ha riscosso un brillante successo. Sono state rievocate tutte le vecchie tradizioni agricole legate alla mietitura del grano ed inoltre attraverso una tavola rotonda […]
  • Salvalarte Sicilia per la valorizzazione del Casale di San Pietro Il Casale di San Pietro nella contrada omonima a Castronovo di Sicilia è un bene di grande importanza storica. Se ne accorta Legambiente che ha deciso di inserirlo nel circuito di Salvalarte e proprio in questo bene culturale si svolgerà domenica la manifestazione “Per il restauro e la […]

Comments are closed.