1.975 views

Student’in festa: i bambini del Parlamento della legalità portano un messaggio di speranza al carcere Pagliarelli

14 maggio 2011

Lunedì 9 maggio 2011 tanti pulman stracolmi di studenti coinvolti nel progetto “La legalità… lega l’Italia” ,  provenienti da diverse scuole della Sicilia, tra cui i nostri alunni di Castronovo, tanti bambini e giovani con striscioni e cartelloni colorati, hanno varcato il grande cancello del Carcere Pagliarelli di Palermo per celebrare con gioia una singolare e significativa iniziativa cuturale chiamata “Student’in festa”. Un appuntamento ormai annuale voluto e organizzato dal Centro Studi Parlamento della Legalità, un modo forte e concreto per “Bussare alla cella del detenuto” e offrirgli il “Pizzino della vita e del riscatto” per gridargli con la voce squillante e sincera dei bambini: “Coraggio alzati, un’altra possibilità ce l’hai!” Un dialogo tra la scuola – palestra di vita e di legalità – e quello che era una volta considerato una palestra del crimine. Tantissimi messaggi di gioia e di riscatto, tanti cartelloni, poesie, pittura su tela, sculture, pizzini della gioia, lettere di affetto ai detenuti, e tanta tanta emozione da parte dei bambini che hanno consegnato i loro lavori nelle mani del Provveditore Regionale delle Case Circondariali, Orazio Faramo, che li farà avere ai detenuti. A introdurre i lavori e a presentare gli studenti, con l’entusiasmo che lo contraddistingue, Nicola Mannino, presidente del Centro studi Parlamento della Legalità, che orgoglioso ed emozionato ha mostrato la medaglia d’oro che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito al Parlamento della Legalità per l’infaticabile lavoro in favore della cultura della giustizia e della legalità. E’ stata anche l’occasione per premiare i lavori dei ragazzi che hanno partecipato al concorso “Cavalcando libertà”, dedicato alla memoria di Giuseppe Di Matteo, bambino ucciso dalla mafia. E’ stata letta da una ragazza presente la lettera di Santino Di Matteo che chiede “perdono”, momento carico di significato e molto emozionante per tutti i presenti. Alla manifestazione hanno preso parte, insieme con il provveditore Orazio Faramo, anche il giornalista Rai, Pino Nazio, l’assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Provincia di Palermo, Eusebio Dalì, il vicesindaco di Castronovo Francesco Onorato, gli assessori castronovesi Castrenze  Scrudato e Tiziana Tirrito, la Consulta comunale “Daniele Gentile” di Castronovo, il coordinatore del Parlamento della legalità della Lombardia, Umberto De Matteis, il coordinatore del Parlamento della legalità della regione Lazio, Antonio La Barbera, e tante altre personalità,  presidi e docenti di diverse scuole. La manifestazione è stata una singolare e bellissima occasione di scambio di conoscenze tra i giovani di tutte le scuole che hanno intrapreso questo importante progetto formativo del Parlamento della Legalità.

Articoli Correlati

  • Giornata della legalità E' arrivata una primavera luminosa e specialissima, a svegliare le coscienze spesso votate alla sonnolenza e all'indifferenza, una primavera insolita che chiede di rimanere attenti, svegli, pronti a percorrere le strade della speranza e della vita. Entusiasmo e voglia di " svegliare […]
  • Finanziata la realizzazione di un asilo nido In paese sorgerà un asilo nido. L’assessorato regionale della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro (Dipartimento della Famiglia e delle Politiche Sociali) ha finanziato, infatti, il progetto per la realizzazione e adeguamento di locali da destinare a un nido con un importo di […]

Comments are closed.